Wishlist

Non hai prodotti nella lista dei desideri
Per aggiungerli, vai in una scheda o anteprima prodotto e clicca su: Aggiungi alla lista dei desideri
converti questa lista in carrello
Carrello
il tuo carrello

Il tuo carrello è al momento vuoto
Continua i tuoi acquisti e scegli tra
consegna a domicilio o in negozio
Store
Menu Chiudi
  • Naviga per marca
  • Offerte

Tipi di asciugatrice, quale scegliere?

In commercio sono presenti diversi tipi di asciugatrice, che variano per caratteristiche e funzionalità. Come scegliere quindi l’elettrodomestico più adatto alle proprie esigenze?

L’asciugatrice può essere un valido aiuto in casa per quanto riguarda il bucato: se hai molto spazio a disposizione, infatti, questo elettrodomestico è una buona soluzione. Vuoi poi asciugare i panni in modo perfetto, anche senza doverli stirare? L’asciugatrice è un’alternativa semplice da utilizzare e veloce. Nella scelta di questo elettrodomestico ci sono però diverse variabili da considerare: esistono diversi tipi di asciugatrice, che hanno caratteristiche, costi e funzionalità differenti .

Quale asciugatrice scegliere? I modelli

Se stai pensando a quale asciugatrice scegliere tieni conto che nella decisione entrano in gioco diversi fattori. Lo sapevi che esistono diversi tipi di asciugatrice? Ebbene sì, è proprio così: le tipologie sono varie, in relazione alla tecnologia incorporata che serve per produrre calore per asciugare il bucato.
In questo senso si possono distinguere due tipi di asciugatrice:

  • asciugatrice a condensazione;
  • asciugatrice a pompa di calore.

L’asciugatrice a condensazione è dotata di un condensatore che trasforma l’umidità in acqua, convogliata poi in un contenitore estraibile. Se non sei pratico della materia sappi che fra i tipi di asciugatrice i modelli a condensazione si definiscono a resistenza elettrica: l’acqua calda viene infatti generata dalla resistenza elettrica, che si colloca nel retro dell’elettrodomestico, tramite il surriscaldamento. Tale resistenza è ricoperta e isolata con un materiale che trattiene appositamente il calore. Quest’ultimo viene poi spinto all’interno di una ventola che lo aspira. L’acqua prodotta può essere poi riutilizzata per diversi scopi, come la stiratura, dal momento che viene depurata dal calcare.

L’asciugatrice a pompa di calore, invece, produce l’aria calda necessaria per l’asciugatura dei panni da un compressore, al posto di una resistenza elettrica. Questo circuito compressore con gas refrigerante è il cuore pulsante di questa tipologia di asciugatrice, oltre a un motore identico a quello di un climatizzatore o di un frigorifero. L’asciugatrice a pompa di calore è quasi sempre di classe energetica A: non sottovalutare questo elemento, perché fra i diversi tipi di asciugatrice questa permette di avere un maggiore risparmio di energia elettrica, oltre a prestazioni migliori.

Quali sono le principali caratteristiche dell’asciugatrice?

Ma sai che ci sono anche altre caratteristiche dell’asciugatrice da prendere in considerazione quando decidi di acquistarne una? Anche per questo elettrodomestico le dimensioni contano: tieni presente che esistono modelli standard, che hanno generalmente una larghezza e una profondità di 60 centimetri e un’altezza di 85 centimetri, e modelli slim, ovvero compatti, con una larghezza di 45 centimetri.

Fra i consigli per l’asciugatrice e la sua scelta dovrai anche considerare la capacità di carico: quest’ultima caratteristica dipende essenzialmente dall’utilizzo e dal numero di persone presenti in casa. Generalmente i tipi di asciugatrice hanno un minimo di capacità di 3,5 kg, fino a un massimo di 9 kg. Vivi da solo o con un’altra persona? Allora i modelli dai 3,5 ai 5 kg possono essere la soluzione adatta a te. Una bella famiglia di 4 persone potrà invece optare per un elettrodomestico con capacità dai 6 agli 8 kg. Se in casa vivono invece mamma, papà, figlio, figlia, nonno, zio, cugino e pronipote allora è meglio scegliere asciugatrici che superino gli 8 kg di capacità di carico.

Se sei un ossessionato del consumo degli elettrodomestici, per motivi ecologici o di costi in bolletta, sappi che, fra le diverse caratteristiche di un’asciugatrice da valutare, c’è sicuramente il consumo energetico. Quest’ultimo dipende dalla classe energetica dell’apparecchio: le classi di consumo energetico vanno dalle più basse, che partono da A+++ a un consumo maggiore indicato con la lettera G. In base a tutte questi elementi sopra citati, varia ovviamente anche il costo dell'asciugatrice, che è un altro fattore da prendere in considerazione quando si pensa di acquistare questo elettrodomestico. Ora cosa aspetti per andare a comprare la tua asciugatrice nuova di fiamma?

Torna in alto

Tipi di asciugatrice, quale scegliere?

In commercio sono presenti diversi tipi di asciugatrice, che variano per caratteristiche e funzionalità. Come scegliere quindi l’elettrodomestico più adatto alle proprie esigenze?

L’asciugatrice può essere un valido aiuto in casa per quanto riguarda il bucato: se hai molto spazio a disposizione, infatti, questo elettrodomestico è una buona soluzione. Vuoi poi asciugare i panni in modo perfetto, anche senza doverli stirare? L’asciugatrice è un’alternativa semplice da utilizzare e veloce. Nella scelta di questo elettrodomestico ci sono però diverse variabili da considerare: esistono diversi tipi di asciugatrice, che hanno caratteristiche, costi e funzionalità differenti .

Quale asciugatrice scegliere? I modelli

Se stai pensando a quale asciugatrice scegliere tieni conto che nella decisione entrano in gioco diversi fattori. Lo sapevi che esistono diversi tipi di asciugatrice? Ebbene sì, è proprio così: le tipologie sono varie, in relazione alla tecnologia incorporata che serve per produrre calore per asciugare il bucato.
In questo senso si possono distinguere due tipi di asciugatrice:

  • asciugatrice a condensazione;
  • asciugatrice a pompa di calore.

L’asciugatrice a condensazione è dotata di un condensatore che trasforma l’umidità in acqua, convogliata poi in un contenitore estraibile. Se non sei pratico della materia sappi che fra i tipi di asciugatrice i modelli a condensazione si definiscono a resistenza elettrica: l’acqua calda viene infatti generata dalla resistenza elettrica, che si colloca nel retro dell’elettrodomestico, tramite il surriscaldamento. Tale resistenza è ricoperta e isolata con un materiale che trattiene appositamente il calore. Quest’ultimo viene poi spinto all’interno di una ventola che lo aspira. L’acqua prodotta può essere poi riutilizzata per diversi scopi, come la stiratura, dal momento che viene depurata dal calcare.

L’asciugatrice a pompa di calore, invece, produce l’aria calda necessaria per l’asciugatura dei panni da un compressore, al posto di una resistenza elettrica. Questo circuito compressore con gas refrigerante è il cuore pulsante di questa tipologia di asciugatrice, oltre a un motore identico a quello di un climatizzatore o di un frigorifero. L’asciugatrice a pompa di calore è quasi sempre di classe energetica A: non sottovalutare questo elemento, perché fra i diversi tipi di asciugatrice questa permette di avere un maggiore risparmio di energia elettrica, oltre a prestazioni migliori.

Quali sono le principali caratteristiche dell’asciugatrice?

Ma sai che ci sono anche altre caratteristiche dell’asciugatrice da prendere in considerazione quando decidi di acquistarne una? Anche per questo elettrodomestico le dimensioni contano: tieni presente che esistono modelli standard, che hanno generalmente una larghezza e una profondità di 60 centimetri e un’altezza di 85 centimetri, e modelli slim, ovvero compatti, con una larghezza di 45 centimetri.

Fra i consigli per l’asciugatrice e la sua scelta dovrai anche considerare la capacità di carico: quest’ultima caratteristica dipende essenzialmente dall’utilizzo e dal numero di persone presenti in casa. Generalmente i tipi di asciugatrice hanno un minimo di capacità di 3,5 kg, fino a un massimo di 9 kg. Vivi da solo o con un’altra persona? Allora i modelli dai 3,5 ai 5 kg possono essere la soluzione adatta a te. Una bella famiglia di 4 persone potrà invece optare per un elettrodomestico con capacità dai 6 agli 8 kg. Se in casa vivono invece mamma, papà, figlio, figlia, nonno, zio, cugino e pronipote allora è meglio scegliere asciugatrici che superino gli 8 kg di capacità di carico.

Se sei un ossessionato del consumo degli elettrodomestici, per motivi ecologici o di costi in bolletta, sappi che, fra le diverse caratteristiche di un’asciugatrice da valutare, c’è sicuramente il consumo energetico. Quest’ultimo dipende dalla classe energetica dell’apparecchio: le classi di consumo energetico vanno dalle più basse, che partono da A+++ a un consumo maggiore indicato con la lettera G. In base a tutte questi elementi sopra citati, varia ovviamente anche ilcosto dell'asciugatrice, che è un altro fattore da prendere in considerazione quando si pensa di acquistare questo elettrodomestico. Ora cosa aspetti per andare a comprare la tua asciugatrice nuova di fiamma?

Torna in alto

Assistenza clienti

Scrivici
Ordina per: Rilevanza
  • Rilevanza
  • Prezzo più basso
  • Prezzo più alto
Filtra per: Attivi
cancella tutti i filtri
PRODOTTI PER PAGINA 
Mostra di più
elimina tutti i filtri
Ordina per: Rilevanza
  • Rilevanza
  • Prezzo più basso
  • Prezzo più alto
PRODOTTI PER PAGINA 
elimina tutti i filtri
Ordina per: Rilevanza
  • Rilevanza
  • Prezzo più basso
  • Prezzo più alto
PRODOTTI PER PAGINA 
X

Notifica disponibilità

Inserisci il tuo indirizzo mail per essere avvisato non appena il prodotto tornerÀ disponibile

X

Associa la tua Unieuro Card!

Inserisci qui sotto il numero della tua tessera e premi il tasto Associa

X

Premi il tasto Dissocia per dissociare la carta

Premi il tasto Dissocia per dissociare la carta

Aggiungi alla wishlist