Wishlist

Non hai prodotti nella lista dei desideri
Per aggiungerli, vai in una scheda o anteprima prodotto e clicca su: Aggiungi alla lista dei desideri
converti questa lista in carrello
Carrello
il tuo carrello

Il tuo carrello è al momento vuoto
Continua i tuoi acquisti e scegli tra
consegna a domicilio o in negozio
Store
Menu Chiudi
  • Naviga per marca





Come regolare la temperatura del frigo? Consigli utili

Vuoi capire come regolare la temperatura del frigo? Ecco alcuni consigli e suggerimenti utili per consentire il corretto funzionamento dell’elettrodomestico e la conservazione dei cibi.

Capire il corretto funzionamento degli elettrodomestici, anche dei più semplici, ti sembra un traguardo difficile da raggiungere? Niente paura, per capire come regolare la temperatura del frigo basterà seguire alcuni facili e pratici accorgimenti, alla portata anche dei più inesperti come te. Devi sapere che conoscere qual è la temperatura idonea per questo elettrodomestico, nonché come funziona il termostato sono due passaggi fondamentali per conservare il cibo al suo interno in modo adeguato e preservare l’apparecchio stesso da eventuali guasti.

Come funziona il termostato del frigorifero?

Per capire come scegliere il frigo giusto per le tue esigenze dovrai anche conoscere cos’è il termostato e come funziona. Il termostato rappresenta un congegno che determina il corretto funzionamento dell’intero elettrodomestico: questo dispositivo, che è in parte elettrico e in parte meccanico, si contrae e si espande all’interno del frigo in base alla temperatura della serpentina di raffreddamento. Ma come funziona il termostato del frigorifero?

All’interno del tubo che compone questo congegno si trova un gas, la cui espansione viene attivata dalla dilatazione termica. Quando il gas si espande va ad agire su un soffietto di metallo che si trova nel blocco del termostato. Tale movimento dato dal gas è contrastato dall’azione di due meccanismi a molla: tutto il sistema nel suo complesso permette il funzionamento del termostato. Il tubo del termostato è molto delicato e si ostruisce con facilità: per questo il consiglio è di posizionarlo correttamente a ridosso della parete fredda del frigo.

Ora che hai capito come funziona il termostato del frigorifero (perché lo hai capito, vero?) non ti resta che capire come regolare la temperatura del frigo e il gioco è fatto!

Come si regola la temperatura del frigo?

Mentre un frigo smart essendo un dispositivo intelligente nella maggior parte dei casi è progettato per ridurre gli sbalzi di temperatura, un frigorifero tradizionale ha bisogno di un selettore che ne regoli la temperatura interna. Tale selettore può essere manuale oppure elettronico. Non metterti già le mani nei capelli, questo non significa che ogni volta dovrai stare a impazzire per reimpostare la corretta temperatura: una volta scelta infatti la giusta gradazione, il termostato agirà in autonomia per mantenerla costante, dando l’impulso al motore e avviando il sistema di raffreddamento.

Per capire come regolare la temperatura del frigo, se sei in possesso di un modello dell’anteguerra tieni conto che probabilmente avrai soltanto il selettore manuale. Si tratta di una rotellina con numeri da 1 a 5, in alcuni casi fino a 6. Non dovrai tirare a sorte per sapere su che numero impostare il termostato: il numero 1 si riferisce alla temperatura meno fredda, mentre il 5/6 è legato alla temperatura più fredda. La temperatura in generale varia in un arco di gradi compresi fra 1°C e 7/8°C. In questo senso evita gli estremi, e imposta il termostato a una numerazione media in modo da evitare malfunzionamenti nei vari periodi dell’anno.

Nei modelli di elettrodomestico più evoluti, invece, per sapere come si regola la temperatura del frigo utilizza il selettore elettronico. Questo selettore può essere unico per frigo e congelatore, oppure separato. A differenza del termostato con la rotella in questo dispositivo i numeri corrispondono alla temperatura, per cui, ad esempio, il numero 3 corrisponde a 3°C. 

Qual è quindi la temperatura del frigo consigliata? Di solito per permettere il funzionamento ottimale dell’apparecchio e conservare correttamente i cibi la temperatura adatta è di 4°C: temperature più basse rischierebbero di danneggiare alimenti delicati o la formazione di ghiaccio, mentre temperature troppo alte potrebbero favorire il proliferare di germi e batteri.

Torna in alto

Come regolare la temperatura del frigo? Consigli utili

Vuoi capire come regolare la temperatura del frigo? Ecco alcuni consigli e suggerimenti utili per consentire il corretto funzionamento dell’elettrodomestico e la conservazione dei cibi.

Capire il corretto funzionamento degli elettrodomestici, anche dei più semplici, ti sembra un traguardo difficile da raggiungere? Niente paura, per capire come regolare la temperatura del frigo basterà seguire alcuni facili e pratici accorgimenti, alla portata anche dei più inesperti come te. Devi sapere che conoscere qual è la temperatura idonea per questo elettrodomestico, nonché come funziona il termostato sono due passaggi fondamentali per conservare il cibo al suo interno in modo adeguato e preservare l’apparecchio stesso da eventuali guasti.

Come funziona il termostato del frigorifero?

Per capire come scegliere il frigo giusto per le tue esigenze dovrai anche conoscere cos’è il termostato e come funziona. Il termostato rappresenta un congegno che determina il corretto funzionamento dell’intero elettrodomestico: questo dispositivo, che è in parte elettrico e in parte meccanico, si contrae e si espande all’interno del frigo in base alla temperatura della serpentina di raffreddamento. Ma come funziona il termostato del frigorifero?

All’interno del tubo che compone questo congegno si trova un gas, la cui espansione viene attivata dalla dilatazione termica. Quando il gas si espande va ad agire su un soffietto di metallo che si trova nel blocco del termostato. Tale movimento dato dal gas è contrastato dall’azione di due meccanismi a molla: tutto il sistema nel suo complesso permette il funzionamento del termostato. Il tubo del termostato è molto delicato e si ostruisce con facilità: per questo il consiglio è di posizionarlo correttamente a ridosso della parete fredda del frigo.

Ora che hai capito come funziona il termostato del frigorifero (perché lo hai capito, vero?) non ti resta che capire come regolare la temperatura del frigo e il gioco è fatto!

Come si regola la temperatura del frigo?

Mentre un frigo smart essendo un dispositivo intelligente nella maggior parte dei casi è progettato per ridurre gli sbalzi di temperatura, un frigorifero tradizionale ha bisogno di un selettore che ne regoli la temperatura interna. Tale selettore può essere manuale oppure elettronico. Non metterti già le mani nei capelli, questo non significa che ogni volta dovrai stare a impazzire per reimpostare la corretta temperatura: una volta scelta infatti la giusta gradazione, il termostato agirà in autonomia per mantenerla costante, dando l’impulso al motore e avviando il sistema di raffreddamento.

Per capire come regolare la temperatura del frigo, se sei in possesso di un modello dell’anteguerra tieni conto che probabilmente avrai soltanto il selettore manuale. Si tratta di una rotellina con numeri da 1 a 5, in alcuni casi fino a 6. Non dovrai tirare a sorte per sapere su che numero impostare il termostato: il numero 1 si riferisce alla temperatura meno fredda, mentre il 5/6 è legato alla temperatura più fredda. La temperatura in generale varia in un arco di gradi compresi fra 1°C e 7/8°C. In questo senso evita gli estremi, e imposta il termostato a una numerazione media in modo da evitare malfunzionamenti nei vari periodi dell’anno.

Nei modelli di elettrodomestico più evoluti, invece, per sapere come si regola la temperatura del frigo utilizza il selettore elettronico. Questo selettore può essere unico per frigo e congelatore, oppure separato. A differenza del termostato con la rotella in questo dispositivo i numeri corrispondono alla temperatura, per cui, ad esempio, il numero 3 corrisponde a 3°C. 

Qual è quindi la temperatura del frigo consigliata? Di solito per permettere il funzionamento ottimale dell’apparecchio e conservare correttamente i cibi la temperatura adatta è di 4°C: temperature più basse rischierebbero di danneggiare alimenti delicati o la formazione di ghiaccio, mentre temperature troppo alte potrebbero favorire il proliferare di germi e batteri.

Torna in alto

Assistenza clienti

Scrivici
Ordina per: Rilevanza
  • Rilevanza
  • Prezzo crescente
  • Prezzo decrescente
Filtra per: Attivi
cancella tutti i filtri
Elimina tutti i filtri
Vedi i risultati
Mostra di più
elimina tutti i filtri
elimina tutti i filtri
X

Notifica disponibilità

Inserisci il tuo indirizzo mail per essere avvisato non appena il prodotto tornerÀ disponibile

X

Associa la tua Unieuro Card!

Inserisci qui sotto il numero della tua tessera e premi il tasto Associa

X

Premi il tasto Dissocia per dissociare la carta

Premi il tasto Dissocia per dissociare la carta

Aggiungi alla wishlist