Condizionatore portatile: come funziona e caratteristiche principali

condizionatore portatile

Tecnologia, dimensioni, design: come funziona un condizionatore portatile e cosa distingue un modello dall’altro

Con l’arrivo della bella stagione e l’innalzamento generale delle temperature, dotarsi di impianti di climatizzazione diventa praticamente necessario. Se stai cercando una soluzione comoda, che non richieda particolari lavori nell’abitazione e che ti permetta di rinfrescare l’ambiente di casa, una buona scelta è rappresentata dal condizionatore portatile. Come funziona e quali sono i vantaggi? All’interno di questa guida ci concentriamo proprio sui condizionatori portatili per permetterti di capire qual è la differenza con i condizionatori fissi, come funziona un condizionatore portatile e quali sono le varie tipologie esistenti. In questo modo sarà semplice e intuitivo scegliere quello più adatto alle tue esigenze e alle caratteristiche della tua abitazione.

Condizionatore Portatile: Come Funziona | Unieuro

Cosa sono i condizionatori portatili
Con il termine condizionatore si intende un dispositivo di climatizzazione capace di rinfrescare o riscaldare ambienti domestici circoscritti.

Esistono due tipologie di condizionatori: quelli fissi e quelli portatili. Se il condizionatore fisso è installato direttamente nell’abitazione, la principale differenza con quello portatile è che quest’ultimo modello può essere mosso da una stanza all’altra tramite rotelle o apparecchi mobili. Sia che si tratti di un condizionatore fisso che di uno portatile, non c’è differenza per quanto riguarda la necessità manutenzione, perché entrambi i modelli richiedono una corretta e periodica manutenzione e pulizia ed è buona norma pulire il condizionatore, sia fisso sia portatile, all’inizio della stagione estiva e alla fine, ossia verso il mese di ottobre. Generalmente infatti i condizionatori sono apparecchi resistenti, che durano diversi anni, ma questo non significa che non possano verificarsi problemi. Se un condizionatore non raffredda, o non riscalda, o ancora rinfresca o riscalda poco, sarà importante intervenire prontamente in autonomia oppure affidandosi all’aiuto di un esperto per capire le cause del malfunzionamento dell’apparecchio e come risolverle.

Come funziona un condizionatore portatile e che vantaggi ha
Mentre un condizionatore fisso implica lavori di muratura e costi aggiuntivi per l’installazione, il condizionatore portatile è di base più semplice da gestire oltre che essere economicamente meno oneroso.

Tra i vantaggi dei condizionatori portatili vi è la mobilità dell’apparecchio che consente di spostarlo da una stanza all’altra senza problemi, per adattarsi a qualsiasi ambiente interno. L’accortezza in questo senso è che, poiché questi modelli espellono l’aria calda all’esterno solitamente da un tubo flessibile, necessitano di essere posizionati nei pressi di una finestra e quindi potrebbero risultare vincolanti rispetto alla loro collocazione in una stanza. Infine, se è vero che un condizionatore fisso risulta essere generalmente meno rumoroso, il divieto di installazione di questo tipo di modello in alcuni complessi abitativi porta gran parte dei consumatori a scegliere l’opzione portatile.

Come funzionano i condizionatori portatili: le diverse tecnologie
Così come per i condizionatori fissi, anche quelli portatili si differenziano tra loro in base alla tecnologia. Le due tecnologie principali sono quelle On/Off e Inverter.

Tecnologia Condizionatore Portatile | Unieuro

I condizionatori portatili On/Off funzionano in parte in modo autonomo e in parte per mezzo di un intervento diretto sull’apparecchio: questi modelli infatti sono tecnicamente programmati per funzionare finché non raggiungono la temperatura impostata desiderata, dopodiché si spengono e si riaccendono solo in caso di variazioni. Si tratta di un sistema tendenzialmente meno costoso, ma che implicando continui sbalzi termici potrebbe comportare come conseguenza dei consumi maggiori. I condizionatori portatili Inverter, invece, sono dotati di una tecnologia autonoma che gestisce accensione e spegnimento in maniera ottimizzata a seconda della temperatura dell’ambiente. Nello specifico, un apparecchio di tipo inverter emette aria fredda alla massima potenza e diminuisce successivamente la propria potenza una volta raggiunta la giusta temperatura. Questo permette un risparmio economico ed energetico considerevole.

Differenze fra Condizionatori Portatili | Unieuro

Le differenze fra i condizionatori portatili: monoblocco, con split, raffrescatori evaporativi
Considerando tecnologia e design, i condizionatori portatili possono dividersi ulteriormente in due categorie: condizionatori monoblocco e i condizionatori split.

I condizionatori monoblocco sono composti da un’unica unità formata da frigorifero, compressore, ventola e tubo di scarico dell'aria calda che va posto fuori dall’abitazione, come ad esempio sul balcone o fuori da una finestra. I condizionatori con split, invece, sono formati da due parti: quella da cui esce l'aria fredda, da posizionare in casa, e il condensatore, da porre all’esterno. A collegare le due unità è un tubo flessibile che può essere fatto passare tra i battenti socchiusi di una finestra. Per quanto riguarda i dispositivi portatili per raffreddare l’ambiente, esistono poi i “raffrescatori evaporativi”. Si tratta di modelli contenenti al loro interno un serbatoio d’acqua e un pannello evaporativo attraverso i quali l’aria aspirata dall’ambiente esterno viene raffreddata mediante la nebulizzazione delle particelle di acqua e riemessa all’esterno. Il metodo di funzionamento di un raffrescatore evaporativo è efficiente e naturale ed è consigliato per rinfrescare ambienti di piccole dimensioni.

Quanto consumano i condizionatori portatili?
Per quanto riguarda il consumo di energia dei condizionatori portatili e l’impatto sulla bolletta, considera che questo dipende complessivamente da diversi fattori.

Fra questi possiamo ricordare:

  • quanto tempo utilizzi il condizionatore (nei mesi centrali dell’estate, probabilmente rimarranno accesi più a lungo);
  • quanto è grande l’ambiente da rinfrescare;
  • la classe energetica e il modello del condizionatore (come abbiamo visto, quelli con tecnologia On/Off potrebbero richiedere un consumo maggiore);
I modelli con classe energetica A+++ consumano meno rispetto a modelli con classe energetica inferiore, pari a B o F.  Anche la tecnologia Inverter permette un notevole risparmio sui consumi, in quanto accensione, spegnimento e consolidamento della temperatura dipendono solo dall’apparecchio di climatizzazione che funziona in modo autonomo. In questo modo è possibile ridurre drasticamente i costi, con benefici anche per l’ambiente nel medio-lungo termine.

Consigli generali per l’utilizzo di un condizionatore portatile
Ci sono alcuni semplici accorgimenti generali che potresti adottare per far funzionare al meglio il tuo condizionatore (e abbattere anche i costi legati al consumo).

Ecco i nostri consigli:

  • esegui una pulizia periodica dell’apparecchio;
  • se disponibili nel tuo modello, utilizza timer e termostati digitali per programmare l'accensione e lo spegnimento dell'apparecchio anche quando non sei a casa;
  • usa il condizionatore solo nelle ore più calde della giornata e non tenerlo sempre acceso;
  • non impostare la temperatura del condizionatore al massimo ma ad una temperatura di 3-4 gradi in meno rispetto all’ambiente.
Ora sai proprio tutto su come funziona un condizionatore portatile, quali sono le differenze rispetto ai condizionatori fissi e fra i diversi condizionatori portatili e come ottimizzare i consumi del tuo condizionatore!

Torna in alto
condizionatore portatile

Condizionatore portatile: come funziona e caratteristiche principali

Tecnologia, dimensioni, design: come funziona un condizionatore portatile e cosa distingue un modello dall’altro

Con l’arrivo della bella stagione e l’innalzamento generale delle temperature, dotarsi di impianti di climatizzazione diventa praticamente necessario. Se stai cercando una soluzione comoda, che non richieda particolari lavori nell’abitazione e che ti permetta di rinfrescare l’ambiente di casa, una buona scelta è rappresentata dal condizionatore portatile. Come funziona e quali sono i vantaggi? All’interno di questa guida ci concentriamo proprio sui condizionatori portatili per permetterti di capire qual è la differenza con i condizionatori fissi, come funziona un condizionatore portatile e quali sono le varie tipologie esistenti. In questo modo sarà semplice e intuitivo scegliere quello più adatto alle tue esigenze e alle caratteristiche della tua abitazione.

Condizionatore Portatile: Come Funziona | Unieuro

Cosa sono i condizionatori portatili
Con il termine condizionatore si intende un dispositivo di climatizzazione capace di rinfrescare o riscaldare ambienti domestici circoscritti.

Esistono due tipologie di condizionatori: quelli fissi e quelli portatili. Se il condizionatore fisso è installato direttamente nell’abitazione, la principale differenza con quello portatile è che quest’ultimo modello può essere mosso da una stanza all’altra tramite rotelle o apparecchi mobili. Sia che si tratti di un condizionatore fisso che di uno portatile, non c’è differenza per quanto riguarda la necessità manutenzione, perché entrambi i modelli richiedono una corretta e periodica manutenzione e pulizia ed è buona norma pulire il condizionatore, sia fisso sia portatile, all’inizio della stagione estiva e alla fine, ossia verso il mese di ottobre. Generalmente infatti i condizionatori sono apparecchi resistenti, che durano diversi anni, ma questo non significa che non possano verificarsi problemi. Se un condizionatore non raffredda, o non riscalda, o ancora rinfresca o riscalda poco, sarà importante intervenire prontamente in autonomia oppure affidandosi all’aiuto di un esperto per capire le cause del malfunzionamento dell’apparecchio e come risolverle.

Come funziona un condizionatore portatile e che vantaggi ha
Mentre un condizionatore fisso implica lavori di muratura e costi aggiuntivi per l’installazione, il condizionatore portatile è di base più semplice da gestire oltre che essere economicamente meno oneroso.

Tra i vantaggi dei condizionatori portatili vi è la mobilità dell’apparecchio che consente di spostarlo da una stanza all’altra senza problemi, per adattarsi a qualsiasi ambiente interno. L’accortezza in questo senso è che, poiché questi modelli espellono l’aria calda all’esterno solitamente da un tubo flessibile, necessitano di essere posizionati nei pressi di una finestra e quindi potrebbero risultare vincolanti rispetto alla loro collocazione in una stanza. Infine, se è vero che un condizionatore fisso risulta essere generalmente meno rumoroso, il divieto di installazione di questo tipo di modello in alcuni complessi abitativi porta gran parte dei consumatori a scegliere l’opzione portatile.

Tecnologia Condizionatore Portatile | Unieuro

Come funzionano i condizionatori portatili: le diverse tecnologie
Così come per i condizionatori fissi, anche quelli portatili si differenziano tra loro in base alla tecnologia. Le due tecnologie principali sono quelle On/Off e Inverter.

I condizionatori portatili On/Off funzionano in parte in modo autonomo e in parte per mezzo di un intervento diretto sull’apparecchio: questi modelli infatti sono tecnicamente programmati per funzionare finché non raggiungono la temperatura impostata desiderata, dopodiché si spengono e si riaccendono solo in caso di variazioni. Si tratta di un sistema tendenzialmente meno costoso, ma che implicando continui sbalzi termici potrebbe comportare come conseguenza dei consumi maggiori. I condizionatori portatili Inverter, invece, sono dotati di una tecnologia autonoma che gestisce accensione e spegnimento in maniera ottimizzata a seconda della temperatura dell’ambiente. Nello specifico, un apparecchio di tipo inverter emette aria fredda alla massima potenza e diminuisce successivamente la propria potenza una volta raggiunta la giusta temperatura. Questo permette un risparmio economico ed energetico considerevole.

Differenze fra Condizionatori Portatili | Unieuro

Le differenze fra i condizionatori portatili: monoblocco, con split, raffrescatori evaporativi
Considerando tecnologia e design, i condizionatori portatili possono dividersi ulteriormente in due categorie: condizionatori monoblocco e i condizionatori split.

I condizionatori monoblocco sono composti da un’unica unità formata da frigorifero, compressore, ventola e tubo di scarico dell'aria calda che va posto fuori dall’abitazione, come ad esempio sul balcone o fuori da una finestra. I condizionatori con split, invece, sono formati da due parti: quella da cui esce l'aria fredda, da posizionare in casa, e il condensatore, da porre all’esterno. A collegare le due unità è un tubo flessibile che può essere fatto passare tra i battenti socchiusi di una finestra. Per quanto riguarda i dispositivi portatili per raffreddare l’ambiente, esistono poi i “raffrescatori evaporativi”. Si tratta di modelli contenenti al loro interno un serbatoio d’acqua e un pannello evaporativo attraverso i quali l’aria aspirata dall’ambiente esterno viene raffreddata mediante la nebulizzazione delle particelle di acqua e riemessa all’esterno. Il metodo di funzionamento di un raffrescatore evaporativo è efficiente e naturale ed è consigliato per rinfrescare ambienti di piccole dimensioni.

Quanto consumano i condizionatori portatili?
Per quanto riguarda il consumo di energia dei condizionatori portatili e l’impatto sulla bolletta, considera che questo dipende complessivamente da diversi fattori.

Fra questi possiamo ricordare:

  • quanto tempo utilizzi il condizionatore (nei mesi centrali dell’estate, probabilmente rimarranno accesi più a lungo);
  • quanto è grande l’ambiente da rinfrescare;
  • la classe energetica e il modello del condizionatore (come abbiamo visto, quelli con tecnologia On/Off potrebbero richiedere un consumo maggiore);
I modelli con classe energetica A+++ consumano meno rispetto a modelli con classe energetica inferiore, pari a B o F.  Anche la tecnologia Inverter permette un notevole risparmio sui consumi, in quanto accensione, spegnimento e consolidamento della temperatura dipendono solo dall’apparecchio di climatizzazione che funziona in modo autonomo. In questo modo è possibile ridurre drasticamente i costi, con benefici anche per l’ambiente nel medio-lungo termine.

Consigli generali per l’utilizzo di un condizionatore portatile
Ci sono alcuni semplici accorgimenti generali che potresti adottare per far funzionare al meglio il tuo condizionatore (e abbattere anche i costi legati al consumo).

Ecco i nostri consigli:

  • esegui una pulizia periodica dell’apparecchio;
  • se disponibili nel tuo modello, utilizza timer e termostati digitali per programmare l'accensione e lo spegnimento dell'apparecchio anche quando non sei a casa;
  • usa il condizionatore solo nelle ore più calde della giornata e non tenerlo sempre acceso;
  • non impostare la temperatura del condizionatore al massimo ma ad una temperatura di 3-4 gradi in meno rispetto all’ambiente.
Ora sai proprio tutto su come funziona un condizionatore portatile, quali sono le differenze rispetto ai condizionatori fissi e fra i diversi condizionatori portatili e come ottimizzare i consumi del tuo condizionatore!

Torna in alto

Assistenza clienti

Scrivici
FILTRI
Suggeriti
Filtri attivi
Ordina per : Rilevanza
  • Rilevanza
  • Prezzo crescente
  • Prezzo decrescente
Reset filtri
Vedi 
Suggeriti
Mostra più prodotti
Confronta
È possibile confrontare al massimo 4 prodotti per volta.
Notifica disponibilità Inserisci il tuo indirizzo mail per essere avvisato non appena il prodotto tornerà disponibile

Effettua il login per aggiungere alla Wishlist
Confronta
Effettua il login per aggiungere alla Wishlist
Condividi
Acquista Notifica disponibilitá Ordina In abbinata In abbinata
Descrizione Specifiche Servizi Recensioni
Categorie Marca Prezzo Tutti i Filtri
Visualizza l'etichetta energetica
Svuota Wishlist Rimuovi Prodotto dalla Wishlist Aggiungi Sticker : seleziona prima un prodotto Aggiungi Sticker al prodotto Aggiungi Label : seleziona prima un prodotto Aggiungi una Label Aggiungi Nota : seleziona prima un prodotto Aggiungi una Nota Condividi la tua Wishlist
Informativa privacy