Wishlist

Non hai prodotti nella lista dei desideri
Per aggiungerli, vai in una scheda o anteprima prodotto e clicca su: Aggiungi alla lista dei desideri
converti questa lista in carrello
Carrello
il tuo carrello

Il tuo carrello è al momento vuoto
Continua i tuoi acquisti e scegli tra
consegna a domicilio o in negozio
Carrello
il tuo carrello

Il tuo carrello è al momento vuoto
Continua i tuoi acquisti e scegli tra
consegna a domicilio o in negozio
Menu Chiudi
  • Naviga per marca

#CUORICONNESSI

storie di vite on-line e di cyberbullismo

IL NOSTRO IMPEGNO CONTRO IL CYBERBULLISMO.
NERO SU BIANCO.

Richiedi la tua copia gratuita in negozio a partire dal 7 febbraio, o scarica la versione digitale dal sito CUORICONNESSI.IT

SCARICA IL LIBRO

"A chi durante il giorno sa che con la tecnologia può arrivare ovunque ma poi è disposto a riconoscere quando è importante fermarsi."

Quattro anni fa abbiamo dato vita a #cuoriconnessi: un progetto di sensibilizzazione e prevenzione contro il cyberbullismo.

Dal 2016 a oggi abbiamo incontrato oltre 30.000 studenti nei teatri e nelle scuole di tutta Italia, coinvolgendoli con le testimonianze di chi ha sofferto, combattuto e sconfitto questo fenomeno dilagante e subdolo.

I ragazzi hanno raccontato e ascoltato storie ed emozioni, il modo più bello per prendere coscienza della gravità di questo problema e iniziare a cambiare le cose.

Da questa esperienza è nata l’idea di fare un libro che vogliamo regalare a tutti per sensibilizzare a un uso corretto della tecnologia e per ribadire il nostro grande NO a ogni forma di prevaricazione in rete.

Contro il cyberbullismo possiamo e vogliamo fare ancora molto e per questo continueremo a sostenere questa e altre straordinarie iniziative.

Perché per noi di Unieuro la responsabilità è una questione di cuore


Storia di Flavia

"Ti possa venire il cancro brutta cicciona di merda. I secchioni come te devono morire». Sono passati cinque anni da quando mi inviarono quel messaggio ed è solamente uno tra i tanti che hanno accompagnato un lungo periodo della mia vita. Nel mio cammino di bambina e poi di adolescente ho calpestato centinaia di parole che assomigliavano a piccole schegge di vetro. Per questo motivo il mio percorso è stato doloroso e complicato. Il vetro si conficca nella pianta del piede, ma tu devi continuare a camminare sopportando il dolore e voltando le spalle alla tentazione di arrenderti. Quel messaggio non l’ho mai cancellato e quando me lo trovo sotto gli occhi continuo a provare lo stesso senso di smarrimento. Lo conservo per non dimenticare e se un giorno avrò dei figli, leggendogli quella frase, gli spiegherò quanto sia doloroso camminare sopra parole appuntite e taglienti."

Storia di Santiago

"Sento le loro voci e da uno spiraglio intravedo i fasci di luce emessi dalle torce dei telefonini. Da un paio di minuti mi sono nascosto dietro due cassonetti dell’immondizia che per fortuna sono vuoti, almeno evito il tanfo dei rifiuti. Non ricordavo che la via fosse chiusa per lavori e così mi sono dovuto rifugiare in questo angolo protetto dal buio. Adesso sono vicinissimi e ho paura che sentano il battito del mio cuore, sembra un tamburo, cerco anche di controllare la respirazione, ma non è semplice perché ho attraversato mezzo paese di corsa. Io a piedi e loro in bicicletta. Vorrei un bicchiere d’acqua ma al momento devo pensare ad altro."

Storia di Issabel

"Mi chiamo Issabel King, ho compiuto venti anni il primo agosto 2019 e sono nata e cresciuta in un villaggio che si chiama Chilobwe, a pochi chilometri da Blantyre che è la seconda città più grande del Malawi. The warm heart of Africa, il cuore caldo dell’Africa, è così che chiamano il mio paese, perché si trova proprio al centro di questo immenso continente. La sua bellezza io la vivo attraverso i suoi colori. Le acque turchesi del nostro grande lago, le gradazioni di verde che macchiano la natura selvaggia, l’arancione dei tramonti, l’azzurro del cielo e il rosso della nostra terra. Quel rosso vi garantisco che è in grado di rubarvi l’anima. Siamo circa dodici milioni e la maggior parte di noi vive con poco più di un dollaro al giorno. Forse sarebbe il caso di dire “sopravvive”, perché purtroppo la mia nazione è tra le più povere dell’Africa. Da voi essere poveri significa non poter pagare un affitto o avere solo un paio di scarpe, da noi essere poveri significa morire di sete, di fame o di qualsiasi altra cosa. Se vi dovesse capitare di fare una passeggiata in mezzo a un nostro cimitero, scoprireste in pochi minuti quanti bambini riposano sotto quelle croci, però noi del Malawi sorridiamo sempre, perché il sorriso non costa nulla, rende ottimisti e ci aiuta a vivere meglio."

#CUORICONNESSI

storie di vite on-line e di cyberbullismo

IL NOSTRO IMPEGNO CONTRO IL CYBERBULLISMO.
NERO SU BIANCO.

Richiedi la tua copia gratuita in negozio a partire dal 7 febbraio, o scarica la versione digitale dal sito CUORICONNESSI.IT

SCARICA IL LIBRO

"A chi durante il giorno sa che con la tecnologia può arrivare ovunque ma poi è disposto a riconoscere quando è importante fermarsi."

Quattro anni fa abbiamo dato vita a #cuoriconnessi: un progetto di sensibilizzazione e prevenzione contro il cyberbullismo.

Dal 2016 a oggi abbiamo incontrato oltre 30.000 studenti nei teatri e nelle scuole di tutta Italia, coinvolgendoli con le testimonianze di chi ha sofferto, combattuto e sconfitto questo fenomeno dilagante e subdolo.

I ragazzi hanno raccontato e ascoltato storie ed emozioni, il modo più bello per prendere coscienza della gravità di questo problema e iniziare a cambiare le cose.

Da questa esperienza è nata l’idea di fare un libro che vogliamo regalare a tutti per sensibilizzare a un uso corretto della tecnologia e per ribadire il nostro grande NO a ogni forma di prevaricazione in rete.

Contro il cyberbullismo possiamo e vogliamo fare ancora molto e per questo continueremo a sostenere questa e altre straordinarie iniziative.

Perché per noi di Unieuro la responsabilità è una questione di cuore


Storia di Flavia

"Ti possa venire il cancro brutta cicciona di merda. I secchioni come te devono morire». Sono passati cinque anni da quando mi inviarono quel messaggio ed è solamente uno tra i tanti che hanno accompagnato un lungo periodo della mia vita. Nel mio cammino di bambina e poi di adolescente ho calpestato centinaia di parole che assomigliavano a piccole schegge di vetro. Per questo motivo il mio percorso è stato doloroso e complicato. Il vetro si conficca nella pianta del piede, ma tu devi continuare a camminare sopportando il dolore e voltando le spalle alla tentazione di arrenderti. Quel messaggio non l’ho mai cancellato e quando me lo trovo sotto gli occhi continuo a provare lo stesso senso di smarrimento. Lo conservo per non dimenticare e se un giorno avrò dei figli, leggendogli quella frase, gli spiegherò quanto sia doloroso camminare sopra parole appuntite e taglienti."

Storia di Santiago

"Sento le loro voci e da uno spiraglio intravedo i fasci di luce emessi dalle torce dei telefonini. Da un paio di minuti mi sono nascosto dietro due cassonetti dell’immondizia che per fortuna sono vuoti, almeno evito il tanfo dei rifiuti. Non ricordavo che la via fosse chiusa per lavori e così mi sono dovuto rifugiare in questo angolo protetto dal buio. Adesso sono vicinissimi e ho paura che sentano il battito del mio cuore, sembra un tamburo, cerco anche di controllare la respirazione, ma non è semplice perché ho attraversato mezzo paese di corsa. Io a piedi e loro in bicicletta. Vorrei un bicchiere d’acqua ma al momento devo pensare ad altro."

Storia di Issabel

"Mi chiamo Issabel King, ho compiuto venti anni il primo agosto 2019 e sono nata e cresciuta in un villaggio che si chiama Chilobwe, a pochi chilometri da Blantyre che è la seconda città più grande del Malawi. The warm heart of Africa, il cuore caldo dell’Africa, è così che chiamano il mio paese, perché si trova proprio al centro di questo immenso continente. La sua bellezza io la vivo attraverso i suoi colori. Le acque turchesi del nostro grande lago, le gradazioni di verde che macchiano la natura selvaggia, l’arancione dei tramonti, l’azzurro del cielo e il rosso della nostra terra. Quel rosso vi garantisco che è in grado di rubarvi l’anima. Siamo circa dodici milioni e la maggior parte di noi vive con poco più di un dollaro al giorno. Forse sarebbe il caso di dire “sopravvive”, perché purtroppo la mia nazione è tra le più povere dell’Africa. Da voi essere poveri significa non poter pagare un affitto o avere solo un paio di scarpe, da noi essere poveri significa morire di sete, di fame o di qualsiasi altra cosa. Se vi dovesse capitare di fare una passeggiata in mezzo a un nostro cimitero, scoprireste in pochi minuti quanti bambini riposano sotto quelle croci, però noi del Malawi sorridiamo sempre, perché il sorriso non costa nulla, rende ottimisti e ci aiuta a vivere meglio."

#CUORICONNESSI

storie di vite on-line e di cyberbullismo

IL NOSTRO IMPEGNO CONTRO IL CYBERBULLISMO.
NERO SU BIANCO.

Richiedi la tua copia gratuita in negozio a partire dal 7 febbraio, o scarica la versione digitale dal sito CUORICONNESSI.IT

SCARICA IL LIBRO

"A chi durante il giorno sa che con la tecnologia può arrivare ovunque ma poi è disposto a riconoscere quando è importante fermarsi."

Quattro anni fa abbiamo dato vita a #cuoriconnessi: un progetto di sensibilizzazione e prevenzione contro il cyberbullismo.

Dal 2016 a oggi abbiamo incontrato oltre 30.000 studenti nei teatri e nelle scuole di tutta Italia, coinvolgendoli con le testimonianze di chi ha sofferto, combattuto e sconfitto questo fenomeno dilagante e subdolo.

I ragazzi hanno raccontato e ascoltato storie ed emozioni, il modo più bello per prendere coscienza della gravità di questo problema e iniziare a cambiare le cose.

Da questa esperienza è nata l’idea di fare un libro che vogliamo regalare a tutti per sensibilizzare a un uso corretto della tecnologia e per ribadire il nostro grande NO a ogni forma di prevaricazione in rete.

Contro il cyberbullismo possiamo e vogliamo fare ancora molto e per questo continueremo a sostenere questa e altre straordinarie iniziative.

Perché per noi di Unieuro la responsabilità è una questione di cuore


Storia di Flavia

"Ti possa venire il cancro brutta cicciona di merda. I secchioni come te devono morire». Sono passati cinque anni da quando mi inviarono quel messaggio ed è solamente uno tra i tanti che hanno accompagnato un lungo periodo della mia vita. Nel mio cammino di bambina e poi di adolescente ho calpestato centinaia di parole che assomigliavano a piccole schegge di vetro. Per questo motivo il mio percorso è stato doloroso e complicato. Il vetro si conficca nella pianta del piede, ma tu devi continuare a camminare sopportando il dolore e voltando le spalle alla tentazione di arrenderti. Quel messaggio non l’ho mai cancellato e quando me lo trovo sotto gli occhi continuo a provare lo stesso senso di smarrimento. Lo conservo per non dimenticare e se un giorno avrò dei figli, leggendogli quella frase, gli spiegherò quanto sia doloroso camminare sopra parole appuntite e taglienti."

Storia di Santiago

"Sento le loro voci e da uno spiraglio intravedo i fasci di luce emessi dalle torce dei telefonini. Da un paio di minuti mi sono nascosto dietro due cassonetti dell’immondizia che per fortuna sono vuoti, almeno evito il tanfo dei rifiuti. Non ricordavo che la via fosse chiusa per lavori e così mi sono dovuto rifugiare in questo angolo protetto dal buio. Adesso sono vicinissimi e ho paura che sentano il battito del mio cuore, sembra un tamburo, cerco anche di controllare la respirazione, ma non è semplice perché ho attraversato mezzo paese di corsa. Io a piedi e loro in bicicletta. Vorrei un bicchiere d’acqua ma al momento devo pensare ad altro."

Storia di Issabel

"Mi chiamo Issabel King, ho compiuto venti anni il primo agosto 2019 e sono nata e cresciuta in un villaggio che si chiama Chilobwe, a pochi chilometri da Blantyre che è la seconda città più grande del Malawi. The warm heart of Africa, il cuore caldo dell’Africa, è così che chiamano il mio paese, perché si trova proprio al centro di questo immenso continente. La sua bellezza io la vivo attraverso i suoi colori. Le acque turchesi del nostro grande lago, le gradazioni di verde che macchiano la natura selvaggia, l’arancione dei tramonti, l’azzurro del cielo e il rosso della nostra terra. Quel rosso vi garantisco che è in grado di rubarvi l’anima. Siamo circa dodici milioni e la maggior parte di noi vive con poco più di un dollaro al giorno. Forse sarebbe il caso di dire “sopravvive”, perché purtroppo la mia nazione è tra le più povere dell’Africa. Da voi essere poveri significa non poter pagare un affitto o avere solo un paio di scarpe, da noi essere poveri significa morire di sete, di fame o di qualsiasi altra cosa. Se vi dovesse capitare di fare una passeggiata in mezzo a un nostro cimitero, scoprireste in pochi minuti quanti bambini riposano sotto quelle croci, però noi del Malawi sorridiamo sempre, perché il sorriso non costa nulla, rende ottimisti e ci aiuta a vivere meglio."

Assistenza clienti

Scrivici
Ordina per: Rilevanza
  • Rilevanza
  • Prezzo crescente
  • Prezzo decrescente
Filtra per: Attivi
cancella tutti i filtri
Elimina tutti i filtri
Vedi i risultati
Mostra di più
elimina tutti i filtri
Torna su
elimina tutti i filtri
Confronta
È possibile confrontare al massimo 4 prodotti per volta.
Notifica disponibilità Inserisci il tuo indirizzo mail per essere avvisato non appena il prodotto tornerà disponibile

X

Associa la tua Unieuro Card!

Inserisci qui sotto il numero della tua tessera e premi il tasto Associa

X

Premi il tasto Dissocia per dissociare la carta

Premi il tasto Dissocia per dissociare la carta

Effettua il login per aggiungere alla Wishlist
Effettua il login per aggiungere alla Wishlist
Acquista Notifica disponibilitá Ordina In abbinata In abbinata